Le donne afghane sfidano il regime talebano

Condividi

Nonostante la repressione dei talebani, le donne afghane continuano a manifestare  per le strade di Kabul per chiedere libertà, istruzione e lavoro.

 

Da quando i talebani hanno preso il potere, hanno imposto alle donne una serie di restrizioni che riguardano il loro aspetto, l’accesso all’istruzione e la libertà di movimento.

A marzo i talebani hanno ordinato la chiusura delle scuole superiori femminili la mattina  stessa in cui era prevista l’apertura.
Da una ricerca di Save The Children è emerso che la maggior parte delle ragazze delle scuole secondarie – circa 850.000 su 1,1 milioni – non frequenta le lezioni.

La decisione dei talebani di impedire alle ragazze di tornare a scuola ha spinto la Banca Mondiale ad annunciare la sospensione di quattro progetti per un valore di 600 milioni di dollari incentrati su agricoltura, istruzione, salute e mezzi di sussistenza

Lo scorso 7 maggio il leader supremo dell’Afghanistan e capo dei talebani ha imposto alle donne di indossare il burqa. Il 21 maggio il ministero talebano per la promozione delle virtù e la prevenzione, ha imposto il burqa alle conduttrici televisive. .

Gli attivisti per i diritti umani temono che l’ultima restrizione dei talebani sia il  tentativo di cancellare le donne da tutta la vita pubblica.

APPROFONDISCI ANCHE: Afghanistan, un anno di governo dei talebani

La condizione delle donne in Afghanistan: dagli anni 20 ad oggi