Midterm Usa, i democratici hanno la maggioranza in Senato

Condividi

I democratici mantengono il controllo del Senato anche per i prossimi due anni, grazie alla vittoria di Catherine Cortez Masto in Nevada. Pertanto la cosiddetta “onda rossa” repubblicana, pronosticata dai sondaggi, non c’è stata.
Resta solo un seggio che sarà deciso il 6 dicembre al ballottaggio in Georgia, ma non cambierà la vittoria dei dem. Inoltre, anche alla Camera la situazione potrebbe essere meno peggio di quella prospettata, nel caso in cui i repubblicani avranno una maggioranza risicata.

“Il popolo americano ha scelto la nostra agenda…”- ha commentato il presidente Joe Biden.

Il grande sconfitto dei midterm risulta l’ex presidente americano Donald Trump, ritenuto il principale responsabile della debacle repubblicana. Di conseguenza la leadership di Trump prima delle elezioni 2024 potrebbe essere messa in discussione.

Perchè è importante per i democratici avere la maggioranza in Senato 

L’affluenza alle urne e la vittoria dei democratici alle elezioni di metà mandato riconoscono il lavoro di questi due anni e rafforzano politicamente il presidente Biden. La maggioranza al Senato permette all’amministrazione Biden di lavorare senza particolari intoppi, in particolare sui trattati internazionali e sulle nomine degli ambasciatori e dei giudici dei tribunali federali, compresa l’approvazione o meno dei giudici della Corte Suprema scelti dal presidente.

APPROFONDISCI ANCHE: Elezioni Midterm in Usa: cosa sono e perchè sono importanti